La vita sacerdotale al tempo di san Vincenzo Pallotti

Autori

  • Francesco Todisco

DOI:

https://doi.org/10.30446/2611-4143.vol20n46a2018pp27-45

Parole chiave:

Vita religiosa, storia, iniziative pastorali

Abstract

Nella prima parte della conferenza, l’Autore descrive la vita religiosa a Roma al tempo del Pallotti delineando la situazione sociale e le scelte pastorali della Chiesa romana nell’800 e quindi il ruolo che i preti, secolari e regolari o religiosi svolgevano. Nella seconda parte fa intravedere quante iniziative del Pallotti fossero in linea con la pastorale del tempo, mostrando che il suo progetto era innanzitutto una riforma morale, spirituale e pastorale. La grandezza di san Vincenzo Pallotti sta quindi nella sua santità, ossia nell’intensità e nella novità della sua relazione con Dio, nell’imitazione appassionata e nel riferimento continuo alla persona ed all’agire di Gesù, Apostolo dell’Eterno Padre e nell’amore verso la Chiesa anche quando essa è stata per lui causa di sofferenze.

Downloads

Pubblicato

2018-04-06